Anna Wintour

pic

pic

pic

Inizia la sua colorita carriera come giornalista di moda all’età di 16 anni. Le sue intuizioni e la sua personalità la porteranno ben presto ad essere classificata come un icona del giornalismo contemporaneo.
Inizia a lavare presso la redazione di VOGUE AMERICA, e grazie alle sue spiccate doti manageriali ed al suo temperamento (da molti ritenuto alquanto…glaciale!) ne diventa la direttrice.
La Wintour è attualmente sotto contratto con la CONDE’ NAST (la casa editrice che gestisce Vogue ed altre riviste prestigiose quali Vanity Fair, GQ ecc.). Alle sfilate è spesso in prima fila insieme a personaggi come Franca Sozzani, direttrice di VOGUE ITALIA.
Il suo stipendio annuo supera i 2.000.000 di dollari senza considerare i vari bonus (fino a 200.000 dollari per l’acquisto di abbigliamento….).
La cosa che certamente distingue la signora Wintour è il suo caschetto biondo e i suoi inseparabili occhiali da sole, tanto da diventare fonte d’ispirazione per molti artisti. Due esempi: il personaggio interpretato da Johnny Deep in WILLY WONKA E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO, e come la sceneggiatura del film IL DIAVOLO VESTE PRADA (tratto dal best seller della sua ex assistente Lauren Weisberger), che vedeva Merily Streep nei panni della protagonista come direttrice di una rivista di moda.
Non predilige molto gli stilisti italiani e l’unica ad essersi meritata il posto nei suoi MAGNIFICI 7 è stata Miuccia Prada.

Davide Morlacchi BVDZ
Commenti
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Commento: